Logopedia e musicoterapia all’istituto “Giannetti” per curare la balbuzie

L’Istituto musicale comunale “Palmiero Giannetti” di Fondazione Grosseto Cultura ospita la nuova edizione del progetto integrato per la riabilitazione di bambini e ragazzi affetti da balbuzie, giunto alla nona edizione. Un progetto finanziato da Fondazione Grosseto Cultura e realizzato insieme all’Unità funzionale di Salute mentale infanzia e adolescenza (Uf Smia) zona grossetana della Asl Toscana sud est, diretta dal dottor Mauro Camuffo.

«L’iniziativa – spiegano la logopedista Sara Caesi, esperta operatrice della riabilitazione Uf Smia, e la musicoterapeuta Marta Guidoni, musicista e responsabile del servizio di Musicoterapia all’Istituto musicale “Giannetti” – è rivolta a bambini e ragazzi dai 5 ai 17 anni d’età. Divisi in gruppi per fasce d’età omogenee, affrontano all’istituto comunale un programma di riabilitazione specifico che prevede proprio la collaborazione tra una logopedista e una musicoterapeuta. Partecipiamo al progetto dalle sue origini e crediamo fortemente nelle possibilità che la musica offre per la riabilitazione della balbuzie attraverso gli strumenti musicali, le attività ritmiche, il canto e l’improvvisazione».

Nel tempo le due professioniste che curano il progetto hanno acquisito una notevole esperienza e registrato tanti successi nel trattamento dei casi in questione. Anche in questa circostanza lavoreranno a stretto contatto per offrire ai minori un’occasione del tutto nuova nel processo di cura-riabilitazione della disfluenza e dei suoi effetti. I bambini e i ragazzi coinvolti nel progetto – partito nei primi giorni di novembre – sono stati segnalati dall’unità funzionale Salute mentale infanzia e adolescenza di Grosseto e non sosterranno alcuna spesa, in quanto l’intero costo del progetto sarà a carico di Fondazione Grosseto Cultura.

«La disciplina della musicoterapia – ricordano il presidente di Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari, e il direttore dell’Istituto musicale comunale “Palmiero Giannetti”, Antonio Di Cristofano – è attiva da oltre dieci anni all’interno del nostro istituto musicale. Crediamo fortemente in questa attività e nella collaborazione con le altre istituzioni cittadine, al fine di fornire un servizio competente e professionale in maniera totalmente gratuita».

Check Also

Torna la serata astronomica al Museo di storia naturale

Torna la serata astronomica al Museo di storia naturale della Maremma, organizzata da Maremmagica in …

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy