L'”Energia del colore” di Natino Chirico al Polo Clarisse

Al Polo culturale Le Clarisse di Fondazione Grosseto Cultura la mostra “Energia del colore” di Natino Chirico, a cura di Gina Ingrassia, con il coordinamento di Inmagina. Sabato 11 marzo alle ore 17.30 l’inaugurazione dell’esposizione che resterà aperta al pubblico (sempre a ingresso gratuito) fino a domenica 9 aprile, tutti i giorni dal giovedì alla domenica con orario 10-13 e 16-19.

La mostra è suddivisa in quattro momenti espositivi – “Animali e creature fantastiche”, “Il coraggio di osare”, “Miti ed eroi eterni”, “L’arte è una forma perfetta” – e si propone di presentare il lavoro dell’artista attraverso una ricca selezione di opere, molte delle quali di grande formato, che sintetizzano la produzione pittorica di Natino Chirico nel corso degli ultimi decenni.

«Natino Chirico – dice la curatrice della mostra, Gina Ingrassia – è un artista prolifico ed entusiasta, appassionato esecutore di opere caratterizzate da un uso gioioso e generoso del colore che si esprime attraverso l’utilizzo di tecniche diverse: olio e acrilico su tela e tavola, tecniche miste, grafica, collage, matite e di recente l’uso del metacrilato, utilizzato essenzialmente per la realizzazione di originali quadri-scultura. La mostra si propone di evidenziare, in particolare, una serie di temi particolarmente cari all’artista, ripetutamente affrontati nel corso degli anni elaborandone diverse versioni, al centro di una profonda riflessione che ha passato in disamina le radici e le mitologie mediterranee e un sistema di valori personali e sociali incarnati da alcune figure simbolo come il Don Chisciotte, Charlie Chaplin, il Tuffatore di Paestum. Immagini che appartengono alla collettività, portatrici di valori condivisi, e al personale immaginario artistico di Natino Chirico: sono state percorse ed elaborate nel corso degli anni in innumerevoli versioni, di volta in volta adottando cromie differenti e giustapposizioni di colori e materiali che le rendono pezzi unici di grande bellezza e potenza espressiva».

Natino Chirico (Reggio Calabria, 1953) ha frequentato l’Accademia di Belle arti di Reggio Calabria e ha completato gli studi a Milano e a Roma. A Brera ha seguito Domenico Cantatore, mentre all’Accademia di Roma è stato allievo di Franco Gentilini e Arnoldo Ciarrocchi. Di formazione figurativa, ha cominciato a dipingere giovanissimo, ancora studente liceale, iniziando a esporre nel 1973. Si caratterizza per una continua ricerca e una sperimentazione sempre mutevole, che negli anni lo hanno portato ad affrontare temi e tecniche differenti e a cimentarsi con esperienze
diverse, come il disegnatore nel mondo della moda (Versace e Ken Scott) e l’illustratore in campo editoriale, e a realizzare opere pittoriche, grafiche e sculture per numerose grandi aziende. Dopo gli esordi pittorici con opere in cui sono evidenti i riferimenti a cubismo ed espressionismo, dal 1977 la sua attività si è concentrata sul disegno, con grandi lavori a matita sanguigna, soprattutto ritratti e oggetti del mondo che lo circonda Gli anni Novanta hanno segnato un ritorno a tutto campo alla pittura e una nuova attenzione alla materia e al colore, con grandi cicli pittorici dedicati al mare
e al cinema italiano. Negli anni più recenti è emersa, nel campo del disegno, la sua grande capacità
di ritrattista, mentre nella pittura il cinema resta il tema preferito, con numerose mostre in Italia e all’estero dedicate ai grandi protagonisti del grande schermo. Da qualche tempo sono presenti nella sua produzione anche opere che utilizzano il metacrilato, da solo o abbinato alla pittura a olio e a materiali diversi, in una sintesi di pittura e scultura. Natino Chirico ha esposto a Reggio Calabria, Roma, Milano, Napoli, Torino, Venezia, Catania, Cosenza, Perugia e Todi, Parigi, Varsavia, Bruxelles, Berlino, New York, San Francisco e Mosca. Sue opere sono presenti in numerosi musei, collezioni private e sedi istituzionali. Attualmente Natino Chirico vive e lavora tra Roma e Perugia.

La mostra “Energia del colore” è organizzata con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Grosseto e il contributo di La Boutique, I Desideri, Caseificio Il Fiorino e Le Cappuccinelle. Il catalogo è a cura di Pandion Edizioni.

Check Also

All’Istituto musicale comunale “Giannetti” tre giorni di saggi

All’Istituto musicale comunale “Palmiero Giannetti” di Fondazione Grosseto Cultura è tempo di saggi. Gli allievi …

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy