In mostra al Polo Clarisse le donazioni Gentili e Barontini

L’architetto Renzo Gentili e lo studioso di cultura popolare Corrado Barontini hanno donato, nel corso del 2022, opere d’arte, libri e documenti al Comune di Grosseto: l’architetto Renzo Gentili ha offerto, a nome della sua famiglia, un lascito di cinque dipinti, due sculture e due grafiche realizzate dal padre Carlo Gentili (Grosseto, 1910-1996); Corrado Barontini, studioso di cultura popolare, ha donato invece parte delle sue collezioni private di libri, documenti e opere d’arte. E per celebrare questa doppia donazione, da sabato 12 novembre il Polo culturale Le Clarisse di Fondazione Grosseto Cultura mette in mostra tutte le opere donate da Renzo Gentili, esponendole accanto ai lavori di Carlo Gentili che già fanno parte delle collezioni pubbliche custodite nel museo, e una parte della donazione Barontini, quella ritenuta più importante per la storia artistica della città. Anche nel caso della donazione Barontini, i dipinti sono affiancati a quadri degli stessi autori già depositati in Clarisse come patrimonio d’arte di proprietà del Comune di Grosseto.

L’inaugurazione dell’esposizione – a cura del direttore del Polo culturale Le Clarisse, Mauro Papa – è in programma sabato 12 novembre alle ore 18 (a ingresso gratuito). La mostra sarà poi aperta al pubblico, sempre gratuitamente, fino a domenica 8 gennaio, dal martedì al sabato con orario 10-13 e 16-19. Inoltre giovedì 17 e giovedì 24 novembre il direttore Mauro Papa condurrà due visite guidate (in questo caso il biglietto d’ingresso costa 5 euro). Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il numero 0564 488066 o scrivere a prenotazioni.clarisse@gmail.com. Sarà sempre possibile, come di consueto, sottoscrivere o rinnovare la Grosseto Card, la tessera socio di Fondazione Grosseto Cultura, valida 365 giorni dal momento della sottoscrizione.

«Carlo Gentili – ricorda Mauro Papa – è stato uno dei pittori grossetani più importanti del dopoguerra e un maestro riconosciuto per le successive generazioni di artisti locali. Dopo la mostra retrospettiva che gli abbiamo dedicato nel 2010 al Cassero, in occasione del centenario della nascita, questa nuova esposizione rappresenta un’ottima occasione per riproporre a Grosseto le sue opere. Corrado Barontini è uno studioso e ricercatore della cultura popolare locale molto conosciuto a Grosseto: ha pubblicato e curato numerosi libri sulla cultura popolare maremmana e sono felice che alcuni suoi preziosi documenti siano stati messi a disposizione per l’allestimento di questa mostra che, insieme con le opere di Gentili, ci farà compagnia per tutto il periodo natalizio».

Check Also

Il docufilm “Inferno in paradiso” di Caminada al Museo di storia naturale

Le conseguenze dell’inquinamento in una terra preziosa come il Salento. È il tema del docufilm …

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy