Grosseto dei lettori: mercoledì 22 e giovedì 23 giugno sulle Mura

Presentazioni, incontri, talk, conferenze, reading e attività per giovani lettori, per due giornate insieme ai protagonisti della letteratura contemporanea.

Arriva alla 2/a edizione Grosseto dei lettori, seconda tappa del festival itinerante La città dei lettori, che ogni anno porta in Toscana autori, illustratori, traduttori e curatori di primo piano con l’obiettivo di promuovere la letteratura e la cultura del libro. Da mercoledì 22 a giovedì 23 giugno, il progetto culturale di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, con la direzione di Gabriele Ametrano, si terrà presso il Baluardo Mulino a Vento delle Mura Medicee(via Mulino a Vento) con un carnet di eventi a ingresso gratuito con il sostegno e il patrocinio di Comune di Grosseto, il supporto e la collaborazione di Fondazione Grosseto Cultura e in partnership con Polo Culturale Le Clarisse, Polo Universitario Grossetano, Istituzione Le Mura e Clan.

Leggere ci unisce”: ecco il messaggio di questa edizione. In un’epoca che fa dell’isolamento e dello scontro i suoi tratti salienti, dalla pandemia alla guerra, l’obiettivo è proporre la cultura come connettore di popoli e d’incontro tra esseri umani, al di là di barriere geografiche e ideologiche.

Tanti i protagonisti lo scrittore e sceneggiatore Fabio Genovesi, che porterà al festival una lectio sulle meraviglie della Natura, la storica e ricercatrice Vanessa Roghi, al centro di un incontro che partirà dalle figure di Mario Lodi e Gianni Rodari per raccontare storie di scuola e ricerca. La tragedia della Costa Concordia, a dieci anni dal disastro, sarà ricordata dall’autrice Sabrina Gramentieri e da Mario Pellegrini, all’epoca vicesindaco dell’isola del Giglio, affiancati dal giornalista Emilio Guariglia. E ancora: il dottore di ricerca in Storia e Critica dei Beni architettonici e ambientali Alessandro Martini e lo storico della moda e giornalista Maurizio Francesconi analizzeranno la moda e l’architettura nel turismo fin de siècle con lo storico dell’arte Enrico Colle; gli autori grossetani Sacha Naspini e Paola Zannoner, in dialogo con la lit blogger Dianora Tinti, rileggeranno Grosseto alla luce del suo ruolo di città letteraria; e il videomaker, sceneggiatore e scrittore Filippo Cerripresenterà insieme a Alberto Prunetti il suo ultimo libro: un’avventura attraverso la storia del brigantaggio in Italia.

Tra i progetti speciali, spazio a ragazze e ragazzi con “Io Leggo!”, progetto per coltivare nei lettori più giovani la passione per libri e storie. Continuano gli ormai consolidati appuntamenti coi “Paesaggi letterari” sostenuti da Unicoop Firenze, itinerari a cura di Serena Jaff e Francesca Ciappi alla scoperta dei luoghi del festival insieme agli autori che li hanno raccontati.

Il percorso del festival, partito il 9 giugno da Villa Bardini a Firenze, tradizionale fulcro e cuore della manifestazione, continuerà per il terzo anno consecutivo ad Arezzo, dal 25 al 26 giugno, per approdare poi per la prima volta a Lucca dal 7 all’8 luglio, mentre in continuità con l’anno passato il festival La città dei lettori tornerà a Villamagna – Volterra (PI) dal 9 al 10 luglio. Altra prima edizione a Monteriggioni (SI), dal 15 al 16 luglio, mentre in autunno sono riconfermati gli appuntamenti a Calenzano (FI), dal 1 al 3 settembre, a Bagno a Ripoli (FI), dal 9 al 10 settembre, a Campi Bisenzio (FI), dal 15 al 16 settembre, a Montelupo Fiorentino (FI), dal 23 al 24 settembre, e a Pontassieve (FI), dall’8 al 9 ottobre. Conclusione con un’ulteriore prima edizione a Impruneta (FI), il 28 e il 29 ottobre.

Sei in tutto le province toccate, per raggiungere un pubblico sempre più ampio in piccoli e grandi centri, aderendo al Patto regionale per la lettura promosso dalla Regione Toscana e ai Patti per la lettura delle città che hanno ricevuto il riconoscimento “Città che legge” del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

“Come promesso torna quest’anno a Grosseto con la sua seconda edizione “Città dei lettori”, due serate all’insegna della passione per la lettura e per la cultura – spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Cultura Luca Agresti –. Un evento di rilevanza nazionale che abbiamo la fortuna di poter ospitare nella nostra città, all’interno delle Mura medicee. La nostra amministrazione si sta impegnando per portare sempre più progetti che interessino il centro storico e la cinta muraria, soprattutto con l’arrivo della bella stagione che ci permette di organizzare eventi all’aria aperta, in modo da poter godere del magnifico contesto naturale che Grosseto può offrire. Siamo certi che, come è avvenuto lo scorso anno, la cittadinanza apprezzerà questo evento culturale su misura per i lettori, che darà loro la possibilità di conoscere di persona molti autori provenienti da tutta Italia”.

“Si sono appena spente – dichiara il Presidente della Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori – le luci della quinta edizione del festival a Villa Bardini, assai applaudita e apprezzata, che già il messaggio della manifestazione approda a Grosseto e prosegue il suo viaggio nella regione. Un ‘format’ intelligente per promuovere la lettura e il libro su tutto il territorio e, soprattutto, una opportuna occasione di dialogo e di confronto quanto mai necessari in questi mesi di guerre e di tensioni tra gli uomini”.

“La letteratura e il territorio: questi gli elementi che abbiamo voluto evidenziare nel programma della seconda edizione di Grosseto dei lettori” – dice il direttore del festival Gabriele Ametrano –. Inserendoci in un percorso culturale che la città sta già percorrendo nel progetto “Dalla macchia alle città”, i libri e i nostri ospiti saranno fonte di riflessione e approfondimento per comprendere quanto ricca di letteratura e storie sia il territorio grossetano”.

“Il ritorno di Grosseto dei Lettori, dopo il grande successo dell’edizione di debutto dell’anno passato – dichiara il presidente di Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari – si propone come uno degli appuntamenti principali del nostro calendario estivo. Proseguiamo così nel modo migliore il nostro percorso di valorizzazione del mondo dei libri e della lettura, che ci vede in attività anche con la collaborazione al progetto “Grosseto Città che legge” e alla partnership stretta con tante librerie cittadine. Ringraziamo tutti i soggetti che rendono possibile questo grande evento, a partire da Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon, fino ai nostri partner locali Clan e Istituzione Le Mura, oltre naturalmente al Comune di Grosseto. Proprio nello splendido scenario delle Mura medicee il pubblico potrà assistere a due giorni di eventi con grandi ospiti”.

 

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO

Mercoledì 22 giugno le attività del festival al Baluardo Mulino a Vento delle Mura Medicee si apriranno nel pomeriggio, alle 17.00, a Molino Hub, con “Io Leggo!”: bambini e bambine dai 6 agli 11 anni saranno accompagnati nella lettura del libro “Avventure in collezione”, realizzando poi insieme un personaggio e mettendone in scena la storia. L’attività è a cura di Stazione Utopia e ideata da Lucia Mannini e Chiara Damiani (partecipazione solo su prenotazione a incollezione@fcrf.it o al numero 388 4609980 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13).

Alle 18.30 l’autrice, critica letteraria e blogger Paola Zannoner, con più di 45 libri all’attivo tra narrativa per giovanissimi, saggi e romanzi per adulti, sarà protagonista insieme allo scrittore e giornalista Sacha Naspini, tradotto e pubblicato in 26 paesi, di un incontro dedicato a “Grosseto città di letteratura”, condotto dalla blogger letteraria Dianora Tinti. Alle 19.30 spazio alle presentazioni con “Di macchia e di morte” (effequ): storie dei luoghi d’Italia in cui si muovono i briganti in un serrato montaggio da grande epopea western, che saranno introdotte al pubblico dall’autore Filippo Cerri e dallo scrittore Alberto Prunetti. La giornata si concluderà alle 20.30 con la lectio di Fabio Genovesi, vincitore del Premio Strega Giovani nel 2015. “C’è una luce che non si spegne mai”, questo il titolo dell’intervento, che recupera suggestioni tratte da “Il calamaro gigante” (Feltrinelli), l’ultimo romanzo dell’autore versiliese che insegue storie meravigliose e emozionanti su terra e per mare tra prodigi, avventura, divertimento e commozione.

Giovedì 23 giugno si parte alle 17.00 a Molino Hub, con le attività per ragazzi targate “Io Leggo!”. Alle 18.30“Dieci anni dalla Concordia”, un momento per ricordare la disastrosa notte del 13 gennaio 2012 insieme a Sabrina Gramentieri e Mario Pellegrini, autori del libro “La notte della Concordia” (BUR Rizzoli): una ricostruzione delle frenetiche ore dei primi soccorsi, in conversazione con Emilio Guariglia. In contemporanea “Paesaggi letterari”, con storie e aneddoti sul Polo Culturale Le Clarisse (per questo appuntamento è consigliata la prenotazione a paesaggiletterari@lacittadeilettori.it).

La serata continua alle 19.30 tra l’Orient Express e il Lido di Venezia, tra Monte Carlo e le acque di Vichy, con la presentazione de “La moda della vacanza” (Einaudi), il trionfo del turismo tra Otto e Novecento raccontato attraverso l’architettura e la moda, alla presenza degli autori Alessandro Martini e Alessandro Francesconi, affiancati da Enrico Colle, in collaborazione con il Museo Stibbert di Firenze. La chiusura del festival sarà affidata, alle ore 20.30, a Vanessa Roghi, storica della cultura specializzata in storia della scuola, che a partire dai suoi saggi “Il passero coraggioso. Cipì, Mario Lodi e la scuola democratica”, “Piccola città. Una storia comune di eroina”e “Lezioni di Fantastica. Storia di Gianni Rodari”(tutti editi da Laterza) racconterà storie di bambini, ascolto, politica e rivoluzione.

La rivista de “La città dei lettori”

La rivista “La città dei lettori” ha da poco festeggiato la sua seconda uscita cartacea, con oltre 25 tra articoli e approfondimenti a firma degli autori che hanno animato le varie edizioni della rassegna. Racconti di esperienze di lettura, consigli e aneddoti tutti da sfogliare. Continuano inoltre regolarmente le pubblicazioni online della rivista, con inediti di numerosi scrittori italiani.

L’impegno ecologico e solidale

Oltre ad essere uno dei primi eventi letterari italiani plastic free ed aver creato in collaborazione con Treedom una“foresta dei lettori”, ovvero un vero e proprio bosco con l’obiettivo di abbattere la produzione di CO2 del festival, La città dei lettori continua a portare avanti il suo impegno solidale. Sulla piattaforma Produzioni dal basso è attiva la campagna per sostenere il festival e i progetti ad esso legati. Parte dei fondi raccolti serviranno a sostenere Busajo Onlus, con il suo lavoro di educazione e avvio al lavoro dei ragazzi di strada di Soddo, Etiopia.

La campagna di comunicazione

Leggere ci unisce è il messaggio che nel 2022 La città dei lettori vuole comunicare al suo pubblico. Questa nuova campagna di comunicazione è stata sviluppata anche grazie al contributo e all’impegno degli studenti che hanno partecipato alla Special Week, l’iniziativa che mette in contatto studenti e realtà imprenditoriali e culturali, organizzata da IED – Istituto Europeo del Design.

La collaborazione con La compagnia dell’Elefante

La lettura ci accompagna sempre, in ogni momento della giornata. Nasce così la collaborazione con La compagnia dell’Elefante per una esclusiva ed elegante linea di oggetti realizzati per chi non vuole mai abbandonare la sua passione per i libri. La Compagnia dell’Elefante di Angela Pescarolo e Annalisa Passigli è una ricercata produzione artigianale di sottopiatti, sottobicchieri, sottobottiglia e paralumi: ogni oggetto è interamente fatto a mano in Italia e decorato con disegni originali, ispirati al mondo orientale, alla botanica, ad antiche carte e dipinti provenienti da tutto il mondo. Lo studio grafico Sundog Studio che da anni collabora con La Compagnia dell’Elefante ha ideato appositamente per La città dei lettori una linea di sottobicchieri dedicata alle lettere dell’alfabeto recuperandole dai font di alfabeti ornamentali e decorativi di metà Ottocento.

La città dei lettori è un progetto di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS.

Con il patrocinio e il sostegno di Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze ed Estate Fiorentina (progetto cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020), Comune di Arezzo, Comune di Grosseto, Comune di Bagno a Ripoli, Comune di Calenzano, Comune di Campi Bisenzio, Comune di Impruneta, Comune di Montelupo Fiorentino, Comune di Monteriggioni, Comune di Pontassieve, Comune di Volterra.

Con il supporto e la collaborazione di Fondazione Guido d’Arezzo, Unicoop Firenze, Fondazione Grosseto Cultura, IED, Volterra 22, La Compagnia dell’Elefante. Con la collaborazione di Villa Bardini, Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, Palazzo Pfanner, Arci Villamagna.

Con il supporto tecnico di Antonio Locicero Design, Giunti al Punto librerie, Hotel Silla Firenze, Le Lappe Relais, Taxi Firenze 055 4390.

In partnership con Regione Toscana, Patto Regionale per la Lettura Toscana, Centro per il libro e la lettura, Città che legge, Biblioteche Comunali Fiorentine, Biblioteca Città di Arezzo, Biblioteca di Bagno a Ripoli, Biblioteca Civica di Calenzano, Biblioteca di Pontassieve, Premio Strega, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, Accademia di Belle Arti di Firenze, Museo Stibbert, Centro Pecci Prato, Polo Culturale Le Clarisse, Dalla Macchia alla Città, Fondazione Polo Universitario Grossetano, Fondazione Accademia dei Perseveranti, Società Canottieri Firenze, Testo, Ceppo Premio Letterario Internazionale, Libernauta, Puerto Libre, Premio Mastercard, Lucca Città di Carta, EMERGENCY, Jump, Fenysia Scuola di Linguaggi della Cultura, Il bello di esser letti, Libreria Farollo e Falpalà, La casa sull’albero, Libreria Lucca Sapiens, Libreria Liberocaos, associazione culturale La sedia blu, Murmuris, Teatro a Manovella, Le Mura, Uscita di Sicurezza, Clan, Busajo ONLUS, Controradio, Rete Toscana Classica, Il Reporter, Lungarno.

Per ulteriori informazioni www.lacittadeilettori.it

Su FB: La Città dei Lettori

Su IG: @lacittadeilettori #lacittadeilettori

Su LI: La Città dei Lettori

Ufficio stampa “La città dei lettori” 

Chiarello Puliti & Partnerspress@chiarellopulitipartners.com

Sara Chiarello + 39 329 9864843; Francesca Corpaci +39 339 2439292

Isabella d’Amico & Valeria Frasca Agency

Isabella D’Amico isabella@damicofrasca-agency.com

Valeria Frasca valeria@damicofrasca-agency.com

Coordinatrice Ufficio Comunicazione di Fondazione CR Firenze

Federica Sanna 

Via Bufalini, 6 Firenze

Tel. + 39 055 5384.501 – Mobile +39 337 1158024

Check Also

“La Biennale dello Scarto” di Rodolfo Lacquaniti a Grosseto

Grosseto inaugura “La Biennale dello Scarto” di Rodolfo Lacquaniti con una passeggiata per la pace: venerdì …