“Clifden, l’Irlanda e la Maremma in un pub” di Vellutini al Polo Clarisse

Uno spaccato di vita maremmana, nella cornice di una birreria irlandese. È “Clifden, l’Irlanda e la Maremma in un pub”, edito da Heimat, l’ultimo romanzo del giornalista e scrittore Carlo Vellutini, che completa la trilogia composta da “Reti di smeraldo” e da “Generazioni, viaggio attraverso la Maremma” che hanno sempre per sfondo la provincia di Grosseto. “Clifden, l’Irlanda e la Maremma in un pub” sarà presentato sabato 18 marzo alle ore 17 nella sala conferenze del Polo culturale Le Clarisse (ingresso libero): oltre all’autore, interverranno il presidente di Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari, e l’editore Cesare Moroni. A moderare l’incontro sarà Marcello Pagliai dell’Accademia dei Georgofili.

Nel terzo libro il protagonista principale è Giulio, un giovane maremmano che, dopo cinque anni trascorsi a lavorare in una birreria di Clifden, in Irlanda, decide di aprire un suo locale in Maremma. Gli altri personaggi del libro sono proprio i clienti che frequentano il locale e che raccontano loro storie al gestore. Il locale, che prende il nome dal capoluogo della regione del Connemara, cittadina in cui Giulio ha vissuto, ripropone l’atmosfera tipica del pub irlandese, con il ritmo della vita che rallenta, simboleggiato dalla birra scura che, prima di essere consumata, deve riposare per permettere alla schiuma di depositarsi. Giulio è pronto ad ascoltare le storie che gli vengono proposte, su vari temi della società contemporanea: dalla cultura allo sport, dall’economia all’impegno sociale, dalla vita in campagna all’attualità, il tutto condito dai ricordi dell’Irlanda del giovane gestore e dai racconti degli avventori, in cui c’è tanta Maremma.

E così, dopo aver raccontato in “Reti di smeraldo” le gesta di un calciatore grossetano costretto dalla crisi del pallone ad emigrare in Irlanda, e in “Generazioni” quella di due giornalisti americani in Maremma, adesso sono gli abitanti della provincia i veri protagonisti. «La scelta del romanzo per raccontare la nostra provincia è stata voluta – dice Carlo Vellutini – perché riesce a dare alla narrativa quella leggerezza nella lettura che permette spunti di riflessione anche importanti sulla società attuale, ma anche su quella passata, immaginando quella futura. Le tradizioni della Maremma e il suo vissuto sono presenti nei racconti dei personaggi che frequentano il ‘Clifden’ e che raccontano a Giulio le loro storie, le loro attività o le loro passioni, che vanno dalla cultura allo sport, dall’enogastronomia, dall’economia locale agli aneddoti e agli eventi, che diventano spesso delle vere e proprie lezioni di vita. Ringrazio l’editore Cesare Moroni di Heimat, che da sempre crede ed investe nel mio lavoro». “Clifden, l’Irlanda e la Maremma in un pub” è disponibile nelle librerie, in alcune edicole, su www.moronieditore.it e sui siti specializzati.

Check Also

Le gite di Fondazione Grosseto Cultura

Fondazione Grosseto Cultura con l’agenzia viaggi Farm Holidays di Grosseto organizza la gita “Insieme all’Opera”: …

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy