Festival “Grande estate”: gli incassi dei musei all’Emilia-Romagna

Tra piazza Dante e il Giardino dell’archeologia, arrivano sul palco Edoardo Bennato, Gabriele Cirilli, The Kolors e Federico Buffa. Tanti eventi “collaterali”: dall’apertura serale dei musei cittadini, che raccoglieranno fondi per l’Emilia-Romagna, alla “GRande estate a tavola”, promossa da Ascom insieme a “Facciamo Centro Ristorando” e Confesercenti. Vetrine a tema, grazie al Centro commerciale naturale e tanti negozi aperti oltre il consueto orario.

Una quattro giorni di musica e spettacolo, pensata per far vivere appieno la città di Grosseto e il suo centro storico con l’arrivo dell’estate. È in programma da martedì 27 a venerdì 30 giugno il festival “GRande estate”, realizzato dal Comune di Grosseto e organizzato da Ad Arte Spettacoli che porta nel capoluogo maremmano Edoardo Bennato (martedì 27 giugno, ore 21.30, piazza Dante), Gabriele Cirilli (mercoledì 28 giugno, ore 21.30, Giardino dell’archeologia), The Kolors (giovedì 29 giugno, ore 21.30, piazza Dante) e Federico Buffa (venerdì 30 giugno, ore 21.30, Giardino dell’archeologia). Quattro spettacoli, tutti a ingresso libero e gratuito, che spaziano dal cantautorato italiano alla musica pop, passando per lo show comico “Live” di Cirilli per arrivare a “Italia mundial”, una narrazione di parole e musica per rievocare i mitici mondiali di calcio del 1982, che videro l’Italia campione del mondo.

Siamo felici di regalare alla città un’iniziativa all’insegna del divertimento – dichiara il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna –. Un’occasione che il Comune di Grosseto offre ai cittadini e ai visitatori per poter condividere momenti di festa e musica all’insegna dello stare insieme. Il festival sancisce ufficialmente l’inizio dell’estate grossetana, inaugurando le proposte che per tutto luglio costelleranno la nostra città di appuntamenti artistici, culturali e musicali. Un trampolino importante per creare connessione tra generazioni diverse e ampliare, allo stesso tempo, l’offerta turistica”.

“Con questa quattro giorni eventi – spiega l’assessore al Turismo Riccardo Megale – vogliamo creare un appuntamento per visitatori e residenti, portando una serie di attività, anche molto diverse tra loro, all’interno del centro cittadino. Crediamo, infatti, che il nostro centro storico debba essere un elemento attrattivo per i grossetani e non solo e siamo convinti che portare iniziative al suo interno, come i grandi eventi che mancavano da oltre 20 anni, possano essere un elemento di impulso per il turismo e l’economia e un modo per rendere più vivace, senza eccessi, anche durante la settimana, la nostra città. Desideriamo celebrare l’arrivo dell’estate con una manifestazione capace di far vivere la nostra città, di rispondere ai gusti di pubblici diversi, di dare modo ai visitatori di scoprire le bellezze che Grosseto può offrire, da un punto di vista turistico e culturale. Una scommessa che abbiamo voluto fare quest’anno, alla quale la città e le associazioni hanno risposto con entusiasmo e impegno e che, se darà buoni risultati, intendiamo replicare ogni estate”.

Accanto ai quattro appuntamenti sono previste una serie di altre attività, in grado di attirare cittadini e turisti nel cuore della città e realizzate dall’assessorato alla Cultura del Comune, da Fondazione Grosseto cultura in collaborazione con Ascom Confcommercio, Confesercenti e Centro commerciale naturale.

Saranno aperti con un orario straordinario i musei di Grosseto: il Polo culturale Le Clarisse, in cui è presente anche la mostra “I favolosi anni ’60 in Maremma. Nel segno di Ico Parisi”, evento legato al progetto “Uffizi Diffusi e Piccoli e grandi musei”, e la mostra “Warhol Schifano e Angeli: quattro opere della Collezione Ticci nel Museo Luzzetti”, il Maam, Museo archeologico e d’arte della Maremma, all’interno del quale è possibile visitare anche il Museo di arte sacra della Diocesi di Grosseto, e il Museo di Storia naturale. Al Polo culturale Le Clarisse sono in programma anche due appuntamenti: giovedì 29 giugno, alle 18.30 la conferenza di Lucia Mannini su “Ico Parisi e l’Hotel Lorena di Grosseto” nell’ambito della mostra “I favolosi anni ’60 in Maremma. Nel segno di Ico Parisi” e venerdì 30 giugno, alle 18.30, aperitivo letterario: Stefano Adami e Beppe Corlito presentano “Bianciardi alla rovescia” con l’editore Mario Papalini (Effigi) e Francesca Ciardiello (per informazioni su costi e modalità di partecipazione www.fondazionegrossetocultura.it). Inoltre, in vari luoghi del centro storico sarà possibile ammirare le opere della mostra diffusaConversations with Blue Gold” di Giacomo Jack Braglia.

Questa manifestazione si svolge con nuove caratteristiche rispetto allo scorso anno: l’amministrazione ha deciso, infatti, di investire sul centro storico in un periodo di avvio della stagione estiva. Non solo gli eventi si terranno in due luoghi simbolo di Grosseto, la piazza principale e il meraviglioso Giardino dell’archeologia, ma tutte strutture del settore cultura – dice l’assessore alla Cultura Luca Agresti – sono aperte per ravvivare il centro storico e lo fanno, come di consueto, con offerte di grande qualità. Dare la possibilità di visitare i nostri musei, anche in orari inusuali e durante eventi di richiamo, è un vanto per la nostra amministrazione che in questi anni ha lavorato per rafforzare il sistema culturale cittadino a vantaggio di tutti, residenti e no. Inoltre, con grande soddisfazione annunciamo che gli incassi dei musei, nella quattro giorni di ‘GRande estate’ saranno destinati a una raccolta fondi per l’Emilia-Romagna: la cultura, di nuovo, incontra la solidarietà”.

“Fondazione Grosseto Cultura – conferma il presidente Giovanni Tombari – fa la sua parte in questa nuova rassegna, da un lato proponendo un’offerta di grande qualità con tutte le iniziative legate alla mostra “I favolosi anni ’60 in Maremma. Nel segno di Ico Parisi” al Polo culturale Le Clarisse, che rientra nel progetto “Uffizi Diffusi” e “Piccoli Grandi Musei”, e dall’altro con una finalità benefica che si concretizzerà in un aiuto economico concreto da destinare alle popolazioni dell’Emilia-Romagna, alle prese con la ricostruzione in seguito ai danni subiti nel corso dell’alluvione. Quindi invitiamo tutti, residenti e turisti, a visitare i musei grossetani in modo da contribuire a questa buona causa e allo stesso tempo ammirare le nostre strutture e le loro opere”.

Spettacoli diversi, che richiamano però nomi importanti del panorama artistico italiano e che possono quindi incontrare gusti diversi: “Abbiamo voluto proporre – dice Lorenzo Luzzetti di Ad Arte Spettacoli – tipologie di intrattenimento diverse: si va dal cantautorato d’autore con Bennato, che proporrà il suo vasto repertorio in piazza Dante, alla comicità di Gabriele Cirilli, che attraverso la risata porterà anche una riflessione sull’impatto delle nuove tecnologie sulla nostra vita, passando per la musica pop di The Kolors, un gruppo giovane e originale, in radio in questi giorni con il loro nuovo singolo, arrivando all’affabulazione di Federico Buffa, giornalista di Sky che ci farà rivivere il sogno dell’Italia nei Mondiali dell’82”.

La collaborazione con Ascom, Confesercenti e Centro commerciale naturale

Spettacolo, cultura e arte incontrano anche l’enogastronomia. Dal 27 al 30 giugno, infatti, Confcommercio Grosseto insieme a “Facciamo Centro Ristorando” e a Confesercenti Grosseto propone un format speciale per l’accoglienza e la ristorazione in città: “La GRande estate a tavola”. I ristoranti aderenti, infatti, dalle 18.30 alle 20.30 proporranno un menu speciale, contenente almeno due portate a un costo che varia da 20 a 30 euro (bevande escluse). La lista degli esercizi sarà pubblicizzata sui canali delle associazioni di categoria e i cittadini e i turisti che lo desiderano potranno gustare un’ottima cena, a prezzo contenuto, e assistere poi agli spettacoli o fruire della ricca offerta culturale cittadina.

Il minifestival ‘GRande estate ’ – dichiara Giulio Gennari, presidente di Ascom Confcommercio – ha la caratteristica di riportare entro il tessuto urbano appuntamenti di grande rilievo, ma soprattutto si connota per l’idea di realizzare questi eventi in giornate/serate solitamente ‘anonime’: dal martedì al venerdì. Per sostenere questo nuovo approccio Confcommercio Grosseto ha voluto dare un proprio, piccolo contributo aprendo la ‘GRande estate’ del Comune ai ristoranti della città così da realizzare l’evento collaterale ‘La GRande estate a tavola’. Abbiamo cercato di costruire le condizioni affinché tutti potessero godere della bellezza e del divertimento di queste serate in piazza, passando prima da una buona cena in uno dei tanti ristoranti aderenti al cui interno oltre al menu alla carta sarà proposto un menu speciale a un prezzo altrettanto speciale con almeno due portate, al costo compreso tra 20 e 30 euro bevande escluse. Un’idea per promuovere il massimo afflusso possibile di persone in tutta la città che si affianca a quello che sembra essere un nuovo approccio dell’amministrazione comunale per il rilancio del tessuto urbano. È proprio questo che deve fare il Comune a nostro avviso: concentrare tutte le attenzioni possibili sulle azioni in grado favorire la rinascita di flussi e frequentazioni in luoghi urbani che diversamente rischiano la desertificazione”.

Crediamo che questa iniziativa possa stimolare la frequentazione del Ccn, il Centro commerciale naturale, a inizio estate, senza entrare in competizione con i principali festival in programma nella costa nel pieno della stagione estiva – afferma il direttore Confesercenti Andrea Biondi -. Ci siamo fatti promotori del coinvolgimento del tessuto degli esercenti locali. Sarà l’occasione per le famiglie di frequentare sin dal pomeriggio il centro della città, anche grazie ad un ampliamento ad hoc della proposta museale in occasione del Festival”.

Inoltre, grazie all’adesione di numerosi commercianti del Centro commerciale naturale, saranno aperti anche i negozi che, per l’occasione, realizzeranno vetrine a tema, con i colori del Festival: il blu e l’arancio.

“Il Ccn ha accolto positivamente il grande evento che si svolgerà nel centro storico che, di fatto, inaugura una serie di appuntamenti e aperture straordinarie che si terranno nel periodo estivo – dichiara Agata Renzo, presidente del Centro commerciale naturale -. Nei mesi di luglio e agosto, infatti, stiamo organizzando una serie di eventi che presto renderemo noti. Come commercianti e come associati del Ccn cercheremo di dare il nostro contributo, proprio con l’idea di lavorare in team con il Comune e di far sentire la nostra presenza: per questo coloreremo le nostre vetrine con dei palloncini arancioni e blu per richiamare i colori scelti per la GRande estate”.

Gli spettacoli di “GRande Estate”

Si parte martedì 27 giugno, alle 21.30, in piazza Dante con il concerto di Edoardo Bennato. Il cantastorie, che da oltre quarant’anni fotografa con le sue canzoni il mondo, fatto di buoni e cattivi, sbeffeggia i potenti, inneggia alla forza delle persone comuni e canta l’amore, torna sul palco con un concerto ad alto contenuto Rock&blues: con un mix tra i suoi brani più celebri, che hanno fatto cantare generazioni di italiani, e alcuni pezzi tratti dal suo ultimo album “Non c’è”. Due ore di musica, video coinvolgenti e interazione con il pubblico, per un evento da vivere fino alla fine. Un’esperienza emozionale, con brani e melodie che sono entrate a far parte del nostro immaginario collettivo e che dimostrano che, attraverso il potere della musica, fanno bene all’anima. Ad affiancarlo sul palco sarà la BeBand, formazione storico che lo accompagna, ormai, da anni.

Mercoledì 28 giugno, alle 21.30, il Giardino dell’archeologia (via Ginori) accoglie “Live” lo spettacolo di GabrieleCirilli, scritto dall’artista insieme a Maria De Luca. In scena l’esperienza di vita di Cirilli che sa cogliere con ironia ed intelligenza vizi e virtù di una società che si aliena dietro agli smartphone perdendo il senso di ciò che ha davvero senso. La costante di questo spettacolo è la risata, che Cirilli sa far scaturire con naturalezza degna di un grande mattatore. Uno spettacolo di due ore in cui non mancano le canzoni, che fanno da piacevoli intermezzi tra un monologo e l’altro e accompagnano gli spettatori verso il grand finale, in cui l’artista interpreta alcune delle più famose canzoni del “Tale e quale show”, di cui è stato protagonista per nove edizioni. Ad affiancare Cirilli sul palco saranno alcuni allievi de La Factory, la sua scuola di recitazione e alta formazione professionale.

Giovedì 29 giugno, alle 21.30, si torna in piazza Dante per il concerto di The Kolors. La band, che ha da poco lanciato il nuovo singolo “Italodisco”, arriva sul palco di “GRande estate” portando il suo ricco repertorio e pronti a far ballare grandi e piccini. Il trio, che ha un legame particolare con la Maremma, è composto dai cugini Stash e Alex Fiordispino (rispettivamente voce/chitarra e batteria) e da Daniele Mona (sintetizzatore). Dopo gli esordi a Milano, come gruppo residente del locale “Le Scimmie”, e la vittoria nel 2015 ad “Amici”, il programma di Canale 5, The Kolors si distinguono anche per le numerose collaborazione con grandi nomi della musica: da Andy dei Bluvertigo, che compare nel video di “I don’t give a funk” del 2011 alle aperture dei concerti di Paolo Nutini, Atoms For Peace, Hurts e Gossip, fino al debutto nel 2014 con “I want”, con gli arrangiamenti sono curati da Rocco Tanica (Elio e le Storie Tese), nel 2015, dopo la vittoria ad “Amici” pubblicano il secondo album di inediti “Out”, con l’aiuto di Elisa (impegnata nelle vesti di supervisore artistico). Nel 2017 i Kolors pubblicano il loro terzo album, “You”, e a dicembre dello stesso anno il trio guidato da Stash Fiordispino viene selezionato tra i 20 big del Festival di Sanremo 2018, dove porta il brano intitolato “Frida”, loro prima canzone totalmente in italiano. Dopo qualche mese pubblicano, con una nuova etichetta, il singolo “Come le onde” in collaborazione con J-Ax, per arrivare, adesso all’uscita del loro nuovo lavoro.

Venerdì 30 giugno, alle 21.30, Federico Buffa porta al Giardino dell’archeologia “Italia Mundial”. Il giornalista, volto noto di Sky, racconta, con la regia di Marco Caronna e l’accompagnamento al pianoforte di Alessandro Nidi, l’indimenticabile vittoria della Nazionale azzurra ai mondiali di calcio di Spagna del 1982, quando l’Italia più amata di sempre vince il Mondiale più bello. I gol di Paolo Rossi, l’urlo di Marco Tardelli, le parate di Dino Zoff, la pipa di Enzo Bearzot, la notte magica del Bernabeu, le braccia al cielo del presidente della Repubblica Sandro Pertini rivivono nell’inconfondibile voce di Federico Buffa ma soprattutto quel patrimonio di aneddoti e “storie parallele” che rendono unici i monologhi di questo formidabile storyteller.

Fonte: ufficio stampa Ad Arte Spettacoli

Check Also

Le gite di Fondazione Grosseto Cultura

Fondazione Grosseto Cultura con l’agenzia viaggi Farm Holidays di Grosseto organizza la gita “Insieme all’Opera”: …

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy