le voci del principe

Nei negozi Pop up si fa shopping a suon di gospel

Sabato 22 dicembre, ore 17.30//Centro storico di Grosseto

Shopping a suon di musica tra i popuppers sabato 22 dicembre nel centro storico di Grosseto. È in arrivo una sorpresa per chi vorrà comprare i regali di Natale nei venti negozi appena aperti nel cuore della città grazie al progetto di animazione urbana Pop up, cofinanziato dalla Regione Toscana, promosso dal Comune di Grosseto e realizzato in collaborazione con la cooperativa Sociolab e con Fondazione Grosseto Cultura. Sabato, tra le 17.30 e le 19.30, il centro storico sarà animato dall’esibizione del coro gospel “Le voci del Principe” diretto da Isabella del Principe: un’esibizione itinerante, con piccoli set da 10-15 minuti ciascuno, all’interno del circuito Pop up tra piazza Martiri d’Istia, piazza della Palma e piazza San Francesco. «Siamo molto soddisfatti dei primi riscontri che stanno ottenendo le attività commerciali aperte in centro grazie a Pop up  – dice il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, con l’assessore alle Attività produttive, Riccardo Ginanneschi – e questo dimostra la validità di questo progetto, fortemente voluto e sostenuto dall’amministrazione comunale. Adesso è importante che i grossetani, e non solo, continuino a sostenere gli imprenditori che hanno avuto il coraggio di investre, e lo shopping natalizio è un’ottima occasione per farlo. Per questo Pop up offre un evento d’eccezione, che confidiamo possa attirare ancor più gente in centro, all’insegna del più puro spirito natalizio». Il coro Le voci del Principe, con otto componenti, si esibirà “a cappella” nei più tradizionali canti natalizi: da White Christmas a Jingle bell rock, da Silent night a Happy day e Feliz Navidad. «Il coro – dice Isabella del Principe, grossetana, cantante e insegnante, fondatrice e direttrice dell’ensemble – è nato nel laboratorio di una scuola di musica: siamo in attività da 15 anni e ci siamo esibiti in piazze, teatri e chiese, non solo in Toscana ma anche in Lazio e Umbria. Per questa occasione abbiamo scelto brani musicali natalizi che fossero adatti all’esecuzione a cappella. Sarà un’esibizione molto frizzante, allegra, all’americana insomma: tutto nel più pieno spirito natalizio».
Ecco chi sono i venti popuppers nel centro storico di Grosseto: 1) Biocosmetica L’essenze (prodotti biologici per la cura del corpo; via Mazzini 4); 2) Emporio del rigattiere (arredamento vintage; via Mazzini 145-147); 3) Fixed bike tattoo (riparazione e vendita di bici e noleggio di e-bike; via Curtatone 18); 4) Akasha Shiatsu Maremma (centro shiatsu e teatro per bambini; via Bertani 12B); 5) Il mattarello (pasta fresca; via Montanara 15); 6) Fake Coma (studio d’arte e artigianato; via Montanara 3); 7) City Lab (laboratorio collettivo; Chiasso delle Monache 11B); 8) Jacaranda Musica (officina dei suoni e musicoterapia; via Cavour 5A); 9) Spazio Lumina (arte e organizzazione di eventi e temporary store; via Garibaldi 9); 10) Hortus in urbe (frutta e verdura a km 0; via Garibaldi 30); 11) Palmieri Outlet & Vintage (il vecchio, l’usato, l’antico; via Garibaldi 32); 12) Re-use (abbigliamento di seconda mano; via Garibaldi 38); 13) Ristorante Il Tocco (ristorante sociale; via Ginori 6); 14) Atelier dei sogni (artigianato, cultura e moda; via Ginori 9); 15) Jasmine Hassan Fotografa (studio fotografico; via D’Azeglio 21); 16) Coccole Bio (abbigliamento biologico e laboratori per l’infanzia; via Paglialunga 10); 17) LB Nutritions (integratori alimentari; via Paglialunga 17); 18) Wooden Beershop (birra artigianale; via dell’Unione 11); 19) La casa del quartiere (centro culturale e caffetteria; piazza Pacciardi 1); 20) Montieri (prodotti di fibra di alpaca; via Corsini 9).

Check Also

Grosseto_post1.2

Semi di “Rigenerazione urbana” a Grosseto

Da giovedì 20 a sabato 22 giugno//Cassero Senese//Grosseto Tre giorni per parlare delle buone pratiche …