Ultime notizie
DSC_0601

Museo di storia naturale della Maremma, tutti gli eventi 2018

Sabato 3 febbraio ore 17//Museo di storia naturale della Maremma//Strada Corsini 5, Grosseto

Scarica qui la locandina degli eventi 2018

Diciotto appuntamenti per tutto il 2018. Il Museo di storia naturale di Grosseto, istituto di Fondazione Grosseto Cultura, presenta il calendario degli eventi del nuovo anno: un programma capace di offrire iniziative di alta qualità sia all’interno della sede di Strada Corsini che sul territorio, tra conferme e novità da non perdere. La presentazione pubblica del cartellone di eventi, aperta a tutti, è in programma sabato 3 febbraio alle 17 al museo. Sarà l’occasione per scoprire un anno di appuntamenti. L’evento clou organizzato dal museo, arrivato alla sua sesta edizione, resta il Bioblitz in calendario per sabato 19 e domenica 20 maggio, che quest’anno vedrà come location il Parco della Maremma e Talamone. E poi gli appuntamenti di Citizen science, cioè la scienza con i cittadini come protagonisti, le presentazioni di libri e raccolte fotografiche, gli incontri con esperti sulla natura e il territorio – il focus nel 2018 riguarderà in particolare le zanzare, gli alberi e le origini della Maremma, con escursioni alla Tenuta di Paganico – e corsi per imparare a riconoscere alcune delle più significative specie animali e vegetali locali. La grande novità del 2018 sarà il coinvolgimento dei cittadini, dai bambini agli adulti, con un’esplorazione diretta delle Mura medicee di Grosseto, sabato 28 aprile, sulla scia del bioblitz. E in seguito chiunque potrà intervenire in prima persona, contribuendo a scoprire insieme le forme di vita che popolano il centro urbano, inviando immagini o osservazioni. Ad affiancare questi appuntamenti ci sarà un corso di disegno naturalistico. E il Museo di storia naturale della Maremma si conferma così un’eccellenza di Grosseto e dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna. «Abbiamo la fortuna di avere un museo che parla del nostro territorio e delle nostre ricchezze naturali. Un museo – dice il vicesindaco di Grosseto e assessore alla Cultura, Luca Agresti – aperto all’esterno e al contributo di altri soggetti, vivo e pieno di iniziative. La città e i cittadini entrano nella struttura e allo stesso tempo le attività si spostano all’esterno. Il museo infatti è un punto di riferimento per le attività delle nostre scuole e dei nostri studenti. E lo è anche per il turismo. Anche in questo caso le mie deleghe, cultura e turismo, si intrecciano bene. Il lavoro che grazie alla Fondazione Grosseto Cultura stiamo facendo punta proprio a questo: creare una rete che agisca su più fronti». La struttura museale mette in campo un grande impegno. «Abbiamo puntato anche quest’anno a mantenere una qualità elevata per tutti gli appuntamenti inseriti nel calendario – dice il direttore del Museo di storia naturale di Grosseto, Andrea Sforzi –: ci sono conferme, ma anche una novità sulla quale abbiamo deciso di scommettere. Vorremmo coinvolgere i grossetani nella scoperta e nell’individuazione delle specie naturali che popolano Grosseto, partendo dalle Mura, luogo che raccoglie forme di vita molto interessanti, che potremmo iniziare a catalogare. Non mancheranno gli incontri con scienziati e autori di libri, così come continueremo a parlare di Citizen Science, visto che il nostro museo è l’unico in Italia a far parte dell’Ecsa, l’European citizen science association. Nel 2018 gli appuntamenti saranno 16, meno dell’anno scorso: purtroppo abbiamo dovuto fare delle scelte in base alla diminuzione delle risorse economiche a disposizione, ma siamo riusciti a mantenere un’alta qualità». Alcuni incontri saranno a pagamento con prenotazione. Il primo evento in calendario, gratuito, è sabato 10 febbraio alle 17 nella sede del museo, in Strada Corsini 5, con il Darwin Day, condotto dal professor Damiano Marchi dell’Università di Pisa. «L’offerta culturale del Museo di storia naturale rappresenta una certezza per Fondazione Grosseto Cultura – dice il presidente di FGC, Giovanni Tombari –: il direttore Andrea Sforzi ogni anno propone una serie di iniziative capaci di coinvolgere tutti, esperti e non. E’ un grande valore per la nostra città: saper parlare a tutti, dai più piccoli agli adulti, avvicina i cittadini alla scienza in modo spontaneo. Ed è proprio il genere di messaggio del quale la nostra Fondazione si vuol fare promotrice».

Calendario eventi 2018 Museo di storia naturale della Maremma

Sabato 10 febbraio ore 17 (strada Corsini, 5): Darwin Day – “L’importanza di Homo nalendi per comprendere l’evoluzione umana”, con il professor Damiano Marchi, Università di Pisa

Sabato 24 febbraio ore 10: “Natura in città” – workshop di disegno naturalistico a cura di Ars e Natura (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 10 marzo ore 10 (strada Corsini, 5): “Incontri di Citizen Science” – “Riconoscere gli scoiattoli presenti in Italia”, con Daniele Paoloni (necessaria la prenotazione)

Sabato 24 marzo ore 10: “Natura in città” – workshop di disegno naturalistico a cura di Ars e Natura (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 14 aprile ore 10, Tenuta di Paganico: “Le erbe spontanee e i loro usi tradizionali”. Seguiranno una degustazione e un’escursione botanica alla Tenuta di Paganico con il professor Paolo Emilio Tomei dell’Università di Pisa (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 28 aprile ore 10: “Natura in città” – “La natura delle Mura – La biodiversità delle Mura Medicee di Grosseto” (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 5 maggio ore 10 (strada Corsini, 5): “Natura e territorio” – “Zanzamapp: monitorare le zanzare con l’aiuto dei cittadini” con Alessandra Della Torre

Sabato 19 e domenica 20 maggio ore 18, Talamone Parco della Maremma: “Bioblitz”, evento pubblico gratuito per la raccolta di dati su animali e piante (necessaria la prenotazione)

Sabato 26 maggio ore 10 (strada Corsini, 5): “Natura e territorio” – “Custodi erranti: uomini e lupi a confronto”, con Matteo Luciani (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 9 giugno ore 17 (strada Corsini, 5): “Natura e territorio” – “La convivenza tra gli alberi e l’uomo in città”, con Riccardo Ferrari

Sabato 23 giugno ore 10 (strada Corsini, 5): “Incontri di Citizen Science” – “Riconoscere i serpenti della fascia collinare”, con Tommaso Cencetti

Sabato 15 settembre ore 10: “Natura in città” – workshop di disegno naturalistico a cura di Ars e Natura (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 29 settembre ore 18 (strada Corsini, 5): “Bright, la notte dei ricercatori” – in collaborazione con il Rettorato dell’Università di Siena

Sabato 13 ottobre ore 10, Tenuta di Paganico: “I funghi dei nostri boschi”. Seguirà una degustazione e un’escursione micologica nella Tenuta di Paganico con la professoressa Claudia Perini dell’Università di Siena (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 27 ottobre ore 10 (strada Corsini, 5): “Incontri di Citizen Science” – “Riconoscere le orme dei mammiferi”, con Toni Romani e Andrea Sforzi (necessaria la prenotazione)

Sabato 10 novembre ore 17 (strada Corsini, 5): “Natura e territorio” – “La terapia segreta degli alberi” con Marco Mencagli

Sabato 24 novembre ore 10, tenuta di Paganico: “Adattamento e selezione del bovino maremmano”. Seguirà una degustazione alla Tenuta di Paganico (evento a pagamento, necessaria la prenotazione)

Sabato 15 dicembre ore 17 (strada Corsini, 5): “Natura e territorio” – “Nascita e sviluppo della Maremma Toscana”, con Roberto Mazzei

Check Also

DSC_0304

I 12 semifinalisti del Premio internazionale pianistico Scriabin

Fino a domenica 25 febbraio//Teatro degli Industri//Grosseto Ecco i magnifici 12 dell’edizione 2018 del Premio …