Ultime notizie
iacomini

Mario Iacomini a D’Istruzioni d’Arte

Mercoledì 17 maggio // Clarisse Arte // ore 17:30

Per il Corso “D’istruzioni d’arte”, il ciclo d’incontri promosso da Clarisse Arte della Fondazione Grosseto CulturaMario Iacomini presenta le eresie del gusto: “PensieroBio / Le Evoluzioni del Tipico e la Cucina come Arte (eretico futuro)“.

Il food design è una fregnaccia. La cucina come nuova forma d’arte si esprime utilizzando come linguaggio specifico i sapori, non i colori e i volumi delle pietanze”. Con queste parole si presenta l’intellettuale eretico, cuoco, fotografo e videomaker Mario Iacomini, ospite corso arte clarisse 2017dell’ultimo incontro del corso D’Istruzioni d’arte. E ancora: “Per me il ‘tipico’ non è solo il prodotto della tradizione locale. Per me ‘tipico’ è anche la patatina fritta. Noi abbiamo una memoria plurale e il Rinascimento del gusto è possibile soprattutto nei territori marginali e di confine, dove si rinnovano i linguaggi”. Per rinnovare i linguaggi – in singolare analogia con quanto professava inizialmente il grossetano Luciano Bianciardi – Mario Iacomini ha scelto di vivere e lavorare in un territorio di margine, la Marsica abruzzese, e in un territorio di margine, la Maremma, tornerà a divulgare il suo pensiero dopo una prima esperienza espositiva e laboratoriale proposta nel 2011.

Durante l’incontro in Clarisse Arte, Mario Iacomini sarà intervistato da Emilio Guariglia (caporedattore del Tirreno) e da Mauro Papa (direttore di Clarisse Arte) per spiegare la filosofia che anima la sua lunga attività di “agitatore culturale”.

Cuoco Custode dell’Osteria Futuro di Scurcola Marsicana, Iacomini da oltre 20 anni promuove un lavoro di ricerca e sperimentazione sviluppato nel comprensorio marsicano e denominato “Tradizioni e Culture in Movimento [Le Nuove Forme del Gusto / Le Evoluzioni del Tipico]”. Tale lavoro ha promosso la definizione di una teoria sistemica (nuovi modelli di analisi, di ristorazione, di filiere, etc,) con cui agi[ta]re…una ‘Nuova Visione dello Sviluppo Ecostostenibile e Biodiverso, e il libro manifesto “Rinascimento del Gusto /Caravanando fra i due Mari”(Palombi Editori, 2010). Nel 2015 ha partecipato al Festival dell’Eresia di Orvieto e all’Expò di Milano, nel Padiglione Biodiversity Park, dove ha presentato il docu-film “Gustandofuturo. Lo stato delle Cose e le Possibili Prospettive/Concetti per l’Educazione Alimentare”.

Il ciclo di 10 incontri si svolge il mercoledì, alle 17.30, nella sala conferenze di Clarisse Arte (in via Vinzaglio 27) e consiste nella presentazione di argomenti, libri, filmati sull’arte contemporanea con scopo divulgativo e didattico, ma sempre con un occhio attento alla decostruzione della storia dell’arte. Il ciclo è arricchito dalla presenza di “testimoni eretici” che forniranno le loro ricette, le loro “d’istruzioni” per pensare e usare l’arte in modo nuovo.

Il corso è aperto a tutti. Gli incontri sono stati pensati per i soci, per partecipare quindi, occorre associarsi a Fondazione Grosseto Cultura. È possibile sottoscrivere la tessera che dà accesso a molti vantaggi, durante le lezioni stesse, oppure accedendo al sito internet www.fondazionegrossetocultura.it e pagando con carta di credito o bonifico.

INFO:
Fondazione Grosseto Cultura
via Bulgaria, 21 – Grosseto
0564 453128
info@fondazionegrossetocultura.it

Clarisse Arte
Via Vinzaglio, 27 – Grosseto
0564-453128 / 488547
clarissearte@fondazionegrossetocultura.it

LOGO DEI LOGHI NUOVO2016

Check Also

science bus

The Science Bus

Dal 26 al 29 settembre // Piazza Pacciardi Dopo aver macinato chilometri in tutta Europa, …